Chiavari (GE) 1933 – Milano 1999

 

 

Pier Luigi Lavagnino pittore che ha operato in Liguria

 

 

 

 

 

Il lavoro del tempo. Sulla pittura di Pier Luigi Lavagnino

 

 

 

 

 

 

Frequenta il Liceo Artistico a Genova.
Dai primi anni cinquanta inizia a dipingere, studiando incessantemente i grandi artisti del passato, da Paul Cèzanne e i post-impressionisti agli impressionisti , a Courbet e Turner fino ai paesaggisti olandesi del Seicento.
Viaggia all’estero per vedere direttamente le opere e medita sui contemporanei, soprattutto gli informali Jean Fautier e Nicolas De Stael.
Nel 1956 si trasferisce a Milano, in quegli anni capitale italiana dell’arte; inizia a frequentare la Galleria Il Milione e conosce Renato Birolli e Ennio Morlotti.
Nel 1958, per interessamento di Birolli, riesce ad allestire la prima mostra alla Galleria Montenapoleone, insieme ad altri giovani artisti.
Instaura rapporti di amicizia con Della Torre, Chighine, Ossola, Ruggero Savinio, Forgioli, Olivieri, Guenzi.
Nel 1959 tiene la prima mostra personale alla Galleria Senatore di Stoccarda.
Nel 1966 viene invitato alla Biennale Internazionale di Belle Arti di Venezia.
Negli anni seguenti, proseguono in tutta Italia le mostre, personali e collettive.
Del 1992 è la prima grande mostra antologica, organizzata dalla Provincia di Reggio Emilia.
Negli anni novanta partecipa a importanti collettive: Paesaggi italiani (1991), L’opera su carta (1994), Elogio della Pittura (1994), Pittura come pittura (1995), Figure della pittura (1995), Da Monet a Morandi, paesaggio dello spirito (1997), Da Fattori a Burri (1998), Anteprima (1998), Elogio del pastello (1999).
Tra le esposizioni postume si segnalano Pierluigi Lavagnino. Opere 1952-1998 (1999 – Reggio Emilia), Pierluigi Lavagnino. 1933-1999 (2001 – Chiavari) e Pierluigi Lavagnino nelle collezioni acquesi (2001 – Acqui Terme). Lavagnino Opere scelte 1956-1998 (2007- Brescia), Lavagnino. Uno sguardo informale (2019- Genova).

 

Un ricordo

Anna Lavagnino

 

Mi viene in mente quando da piccola, d’estate, nello studio in  Liguria, tra l’odore degli olii e delle carte e la luce che inondava i locali, (una luce piena del profumo dei bergamotti, della vite selvatica, del verde libero che si avvinghiava lungo le pietre antiche del castello, nel silenzio carico come quello di un bosco) per non farmi sentire inutile e per non farmi annoiare, mio padre mi insegnava a lavare i pennelli  con il sapone di marsiglia e non vedevo l’ora che finisse il lavoro per lavarli. Intanto lo guardavo, mentre macinava il colore sul tavolo -tavolozza e sembrava un atto facilissimo, come montare i bianchi d’uovo, e ci volevo provare anch’io, piantando la spatola come in una roccia per me. Ho ancora negli occhi la sua immagine e flebile la sua voce nella testa, davanti alla tela, il  braccio si muove e la fa quasi saltellare segnandola di colori che non riuscivo a capire come potessero venir fuori, ogni tanto si fermava, qualche tiro di sigaretta e poi di nuovo; intanto ascoltava musica, e mi insegnava a riconoscere i diversi musicisti e, come in un gioco, mi chiedeva di riconoscerli. Quando  poi indovinavo ero contentissima. Oppure, mentre guardava la tela su cui stava lavorando e poi si rivolgeva al paesaggio che emergeva dalle grandi e alte finestre, spostando le enormi persiane, mi chiedeva come la visione del fuori mi creasse di più il senso della vertigine, correggendo la sua visione in base alle mie indicazioni, lo divertiva la serietà che i bambini hanno nel gioco. Potevo andare nello studio poco prima del tramonto, quando lui era lì da tutto il giorno, lo andavo a prendere insomma, (allora i bambini non erano così strettamente sorvegliati nei loro spostamenti, o meglio, la sorveglianza era “segretamente collettiva”, non così opprimente e individualistica, povera nella sua ridondanza, come mi sembra essere oggi), ma quel poco tempo concessomi, in quel luogo per me magico, continua ad accompagnarmi. Sono momenti quelli che noi figli abbiamo trascorso con nostro padre, ma indelebili, e,  guardando i suoi quadri, ne riconosco i segni ed i percorsi; in certo senso, ripensandoci, è come se ci avesse dipinto nell’animo.  Per lui la pittura era una forza vitale, un lavoro  che doveva procedere verso l’interno, come una ferita, come una ricerca che scopre strato dopo strato un’essenza, un ricordo perduto nella memoria, asciutto e ritmico, dove la casualità è solo apparente, ma condotta attraverso una sintesi. E così come lavorava sul quadro e sul colore via via ripetuto e rimosso, ricucito con fili invisibili come in un tessuto di raso o di seta, fino ad arrivare all’intreccio di partenza, anche con noi, da poche parole, dal tono della voce, dalla variazione di uno sguardo, riusciva a capire quel che ci preoccupava o che tentavamo malamente di nascondere e a seconda di quello che serviva o “sfumava” e distendeva oppure “incideva” e analizzava. Aveva il senso della verità delle cose e delle persone, del resto mi diceva che i primi psicologi, i primi indagatori dell’animo umano sono stati i pittori, con un linguaggio più diretto, come quello di un’immagine, ma non meno complicato dell’articolazione di uno scritto, facendo un discrimine su chi, nella storia dell’arte è stato un pittore, da chi è stato un produttore di belle immagini, che dominava sì la tecnica pittorica, anche con maestria, e con risultati accattivanti, ma non arrivava alla vera pittura.

 

 

Studio n.13, 1966, Olio su tela (cm81x100)        

 

 

Studio per sterpi, matita e china su carta, 1983, (cm 49×67)

 

 

 

 

Bibliografia essenziale

 

 

1958

Camillo Pennati, Appunti per una situazione, catalogo della mostra, Galleria Montenapoleone 6A, Milano, aprile.

1959

Marco Onorato, Presentazione, in Pierluigi Lavagnino, catalogo della mostra personale, Galleria Senatore, Stuttgart, febbraio.

Howard Kinkel, Gaste aus Mailand, Stuttgarter Zeitung, Stuttgart 18 marzo.

1963

Roberto Tassi, Cavalli Lavagnino Piciotti Repetto Vago, catalogo della mostra, Galleria del Teatro, Parma, aprile.

Germano Beringheli, A Lavagnino il premio Bogliasco, Lavoro Nuovo, 10 agosto.

1966

Nello Ponente, Gruppi di opere, Pittura, Scultura in XXXIII Biennale Internazionale d’Arte, catalogo della mostra, Venezia.

Attilio Podestà,Un quadro bianco simbolo della pittura alla trentareesima Biennale di Venezia,  Il SecoloXIX, 18 giugno.

Germano Beringheli,Artisti italiani alla XXXIII Biennale di Venezia, Lavoro Nuovo, 21 giugno.

Zeno Birolli,Cavalli Lavagnino Olivieri, catalogo della mostra, Galleria Europa, Lugano, settembre.

1967

Marco Valsecchi, Disegni di giovani, Il Giorno, 6 gennaio.

Mario Lepore, Le mostre d’arte a Milano, Corriere d’Informazione, 1-2 marzo.

1968

Roberto Tassi, Una mostra personale del pittore Pierluigi Lavagnino, Bollettino della Galleria del Milione n.125, il Milione, Milano, maggio- giugno.

Filippo Abbiati, Cercate il grande di domani,  Epoca, 2 giugno.

Marco Valsecchi, Le mostre, Il giorno, 10 giugno.

Mario Lepore, Le mostre d’arte a Milano, Corriere d’Informazione, 12-13 giugno.

Mario Portalupi, La scoperta del cielo, Lavagnino al Miliione,  La Notte, 18 giugno.

Gianni Cavazzini,Le mostre nelle gallerie milanesi,  Gazzetta di Parma, 19 giugno.

Dino Buzzati, Pierluigi Lavagnino al Milione, Corriere della Sera, 21 giugno.

Alfio Coccia, Gallerie milanesi, Italia, 22 giugno.

1969

Vittorio Fagone, 5 pittori, Della Torre Lavagnino Mrtini Olivieri Repetto, Bollettino della Galeria del Milione, n.133, Il Milione, Milano, giugno- luglio.

1970

Vittorio Fagone, Pierluigi Lavagnino, catalogo della mostra, Galleria Le 3 Bifore, Sciacca, maggio.

Ubaldo Pizzolla, Sei Pittori a Taranto, all’Agave l’ariosità delle nostre marine, Voce del Popolo, 25 luglio.

Francesco Vincitorio, Mostre in Italia,  Taccuino, NAC, novembre.

Camillo Pennati, Pierluigi Lavagnino,  in “Pittura e Scultura d’oggi in Liguria, Ed. Artisti Riuniti, Genova.

1971

Anna Verde- Carlo Munari,E’ consigliabile comprare quadroi?, Arianna, ottobre.

Gianfranco Bruno, Lavagnino, Immagini, n.4-5.

1972

Marisa Vescovo, Aspetti della giovane pittura in Italia, Catalogo della mostra, Loggia di San Sebastiano,  Città di Ovada, agosto.

1973

Fiorella Minervino, Lavagnino: la natura in una stanza, Bolaffi Arte, aprile-maggio.

Gianfranco Bruno, Pittura in Lombardia ‘45/’75, catalogo della mostra, Villa Reale di Monza, Milano, giugno.

Eros Bellinelli, Pierluigi Lavagnino, Edizioni Pantarei, Lugano.

1974

Luigi Carluccio, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra personale, Galleria Documenta, Torino, marzo

Osvaldo Patani, Storia del disegno italiano 1900-1974, Fratelli Pozzo, Torino.

1975

Marisa Vescovo, Cazzaniga Chighine Della Torre Forgioli Lavagnino Ruggeri Savinio, “Raccolte di incisioni”, Galleria Bottega d’Arte, Acqui Terme, giugno.

Davide Lajolo, Lavagnino ascolta la natura, Il Mondo, 28 ottobre.

Marco Valsecchi, La Terza Mostra Internazionale della Grafica alla Permanente, Il Giornale, 10 dicembre.

1976

Franco Russoli, Roberto Tassi, Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria L’Incontro, Borgomanero, ottobre.

Giulia Conti Tacchini, Alla Galleria l’Incontro di Borgomanero Pierluigi Lavagnino, L’informatore del Cusio e del Borgomanerese, 6 novembre.

AA.VV., La realtà diversa, Catalogo della mostra, Galleria Bergamini, Milano, dicembre.

1978

Roberto Tassi, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Bergamini, Milano, marzo.

Giorgio Mascherpa, Tre alternative al conformismo, Avvenire, 10 marzo.

Marco Valsecchi, Giovani pittori, Corriere della Sera, 31 marzo.

1979

Carlo Fumagalli, Galleria Civica d’Arte contemporanea: esempi di pittura informale, Il cittadino, 25 gennaio.

Marco Valsecchi, Realismo sentimentale, Il Giornale nuovo, 30 marzo.

Ruggero Savinio, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Bambaia, Busto Arsizio, aprile-maggio.

Luigi Carluccio, Pierluigi Lavagnino, Panorama, 29 maggio.

Anty Pansera – Marco Meneguzzo, Le radici dell’Arte contemporanea, Dall’Informale, Catalogo della mostra, Biblioteca civica, Comune di Monza.

1980

Ruggero Savinio, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Il Milione, Milano, ottobre-novembre

Giancarlo Ossola, Pierluigi Lavagnino, L’Umanità, 22 ottobre.

1981

Rino Tacchella, I grafismi di Lavagnino alla Galleria Il Milione, Eco d’arte moderna, gennaio-febbraio.

AA.VV., Forgioli Lavagnino Ossola Ruggeri Savinio Soffiantino, Catalogo della mostra, Galleria la Bussola, Torino, marzo.

1982

Arturo Carlo Quintavalle, L’opera dipinta 1960-1980, CSAC, Università degli Studi di Parma, Catalogo della mostra, Parma e Milano, marzo-aprile.

Marzio Pieri, L’opera dipinta, Gazzetta di Parma, 13 aprile.

Mario Ghilardi, Le vie dello Sguardo, il nuovo Paesaggio, VII Biennale Nazionale Arti Figurative, Catalogo della mostra, Piacenza.

1983

Roberto Tassi, Quella macchia d’infinito, La Repubblica, 7 luglio.

Giancarlo Ossola, L’informale d’Italia, l’Umanità, 22 luglio.

Arturo Carlo Quintavalle, L’informale in Italia, Panorama, 1 agosto.

Arturo Carlo Quintavalle, Pierluigi Lavagnino, Panorama, 15 agosto.

Stefano Crespi, Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Centofiorini, Civitanova Marche Alta, agosto.

AA.VV, Il segno della pittura e della scultura, Edizione Mazzotta, Milano, ottobre.

1984

Flavio Bellocchio, Pierluigi Lavagnino. Dipinti 1981-1983, Catalogo della mostra, Galleria Bambaia, Busto Arsizio, febbraio.

Andrea Nania, Il Romantico ermetismo, La prealpina, marzo.

Elisabetta Besussi, Nuovomuseo, un’avventura per mille milanesi al giorno, La Repubblica, 10 marzo.

Stefano Crespi, Nell’area di Leopardi, Catalogo della mostra, Galleria Centofiorini, Civitanova Marche Alta.

1985

Liana Bortolon, Una nuvola, un incantesimo, Arte, gennaio.

Arturo Carlo Quintavalle, Pierluigi Lavagnino, Storie di muri, Vanity, gennaio.

Francesco Biamonti, Pierluigi Lavagnino,Cieli e altre stesure, Catalogo della mostra, Studio d’Arte Nazzari, Parma, gennaio.

Vanja Strukelj, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Studio d’Arte Nazzari, Parma, gennaio.

Gianni Cavazzini, Luce Materia di Lavagnino, La Gazzetta di Parma, 18 gennaio.

Giancarlo Ossola, Dal Simbolo e Metafora alla Natura Reinventata, L’Umanità, 14 febbraio.

Arturo Carlo Quintavalle, Una realtà che è un sogno, Panorama, 17 febbraio.

Flavio Bellocchio, Pierluigi Lavagnino, Flash Art, marzo

1986

Arturo Carlo Quintavalle, Informale Express, Panorama, 9 febbraio

Alberto Nodolini, Le scene, Teatro Regio Città di Parma, Parma, aprile

Arturo Carlo Quintavalle, Spazio con frammenti, Panorama, 20 aprile

1987

Arturo Carlo Quintavalle, Ma l’informale  è superato?, Panorama 15 febbraio

Elena Pontiggia, Pierluigi Lavagnino, Edizioni Il Centofiorini, Catalogo della mostra, Galleria Centofiorini, Civitanova Marche Alta, luglio

Lucio Cabutti, L’infinito trapela dalle materie di Lavagnino, Arte n.ro 177, settembre

Arturo Carlo Quintavalle, Dalla cronaca alla forma, Panorama, 7 dicembre

1988

Silvia Dell’Orso, Pierluigi Lavagnino, La Repubblica, 11 febbraio

Arturo Carlo Quintavalle, Pittore per i poeti, Panorama, 13 marzo

Liana Bortolon, Pierluigi Lavagnino, Grazia, 13 marzo

Giuseppe Magini, Immerso nella natura, La Prealpina, Varese, 14 marzo

Stefano Crespi, Nella confusa oscurità, Corriere del Ticino, Lugano, 18 marzo

 Elena Pontiggia, Le dissolvenze di Lavagnino, Il Giornale, 21 marzo

Fabrizio D’Amico, La segreta alchimia della pittura, Catalogo della mostra, Galleria Bottega d’Arte, acqui Terme, ottobre

Lucio Cabutti, Il mondo di Lavagnino germoglia dalla materia, Arte, ottobre

Rino Tacchella, I rimandi tra esterno e interno nelle tele di Lavagnino, Notes, novembre

Elena Pontiggia, Le opere recenti di Lavagnino: tra corpo e concetto, Corriere del Ticino, 17 dicembre

1989

Arturo Carlo Quintavalle, Le strade: dieci pittori a Milano, CSAC, Università degli Studi di Parma, Catalogo della mostra, maggio

Eros Bellinelli, Arte di frontiera, Edizioni del Convento Vecchio, Astano, novembre

1990

Mario Novi, Le mostre, Mercurio – supplemento de La repubblica, 20 gennaio

1991

Marco Goldin, Paesaggi italiani. Una situazione del secondo Novecento, Catalogo della mostra, Marini Editore, Conegliano, aprile

Guglielmo Volonterio, Pierluigi Lavagnino alla Galleria Palladio di Lugano: una maturità artistica raggiunta ed esibita, Azione, Lugano, 6 giugno

Nani Razzetti, L’onirico colore di Pierluigi Lavagnino in mostra alla Galleria Palladio, Libera stampa, 12 giugno

Flavio Bellocchio, Pierluigi Lavagnino alla Galleria Palladio, Radio Svizzera Italiana, 27 giugno

Mario Barzaghini, Personale dell’artista ligure alla Galleria palladio: le mormorazioni liriche di Pierluigi Lavagnino, Il Corriere del Ticino, Lugano, 3 luglio

Francesco Tedeschi, Pierluigi Lavagnino, Franco Masoero Edizioni d’Arte, Torino, settembre

1992

Arturo Carlo Quintavalle, Pierluigi Lavagnino, Electa, Milano, Catalogo della mostra, Reggio Emilia e Cavriago, marzo

Renato Olivieri, Gli spazi e le ombre del visionario che ascolta, Arte, marzo

Claudio Spadoni, Quelle tele da riempire con finto naturalismo, Resto del Carlino, 12 marzo

Mariagiuseppina Bo, La doppia rassegna di Lavagnino, Resto del Carlino, 13 marzo

Enzo Silvi, La pittura della memoria, Gazzetta di Reggio, 1 aprile

Liana Bortolon, La Mostra della Settimana, Grazia, 12 aprile

Flavio Bellocchio, Tre pittori alla Palladio, Radio della Svizzera Italiana, novembre

Guglielmo Volonterio, Cavalli Della Torre e Lavagnino, Azione, Lugano, 3 dicembre

1993

Claudio Spadoni, Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Bergamini, Milano, ottobre

Arturo Carlo Quintavalle, Pierluigi Lavagnino, Panorama, 31 ottobre

Liana Bortolon, Lavagnino: segrete scritture, Grazia, 3 novembre

1994

Camillo Pennati, Per il segno di Pierluigi Lavagnino, Catalogo, Associazione Amici dell’Atelier Calcografico, Lugano, febbraio

Roberta Mazzola, Fra incisioni e disegni, Corriere del Ticino, Lugano 16 marzo

Sandro Parmiggiani, Claudi Spadoni, Elogio della Pittura, Catalogo della mostra, Sala comunale di Cavriago, aprile

Marina De Stasio, Elogio polemico della natura, L’Unità, 11 giugno

Arturo Carlo Quintavalle, Elogio della Pittura, Panorama, 18 giugno

Claudio Zambianchi, Pierluigi Lavagnino, Carte dal 1953 al 1989, Galleria Centofiorini, Civitanova Marche Alta, agosto

Sandro Parmiggiani, La raccolta d’arte della Provincia di Reggio Emilia, Reggio Emilia, luglio

Marco Goldin, L’opera su carta, Electa, Milano, Catalogo della mostra itinerante, dicembre

Claudio Cerritelli, Il piacere del paesaggio, immagini della recente pittura italiana, Catalogo della mostra, Gorla Maggiore, settembre

1995

Sandro Parmiggiani, Pierluigi Lavagnino, la bellezza offuscata, Arte Incontro in Libreria, gennaio

AA.VV., Presenze liguri alle Biennali di Venezia 1895-1995, Tormena Editore, Genova, Catalogo della mostra, Palazzo Ducale, ottobre

Luciano Caprile, Liguri d’adozione, Il Sole 24 Ore, 12 novembre

Sandro Parmiggiani, Arnaldo Ciarrocchi Pierluigi Lavagnino Riccardo Licata, Galaverni, Catalogo della mostra, Reggio Emilia, ottobre

Marco Goldin, Pittura come pittura, Electa, Milano, Catalogo della mostra, novembre

Arturo Carlo Quintavalle, Com’è vivo l’informale, Panorama, 23 novembre

Marco Goldin, Figure della pittura. Arte in Italia 1956-1968, Electa, Milano, Catalogo della mostra, dicembre

1996

Claudio Cerritelli, Sogni di carta, aspetti del disegno in Lombardia 1946-1996, regione Lombardia, Editoriale Giorgio Mondadori, Catalogo della mostra, novembre

1997

Marco Goldin, Da Monet a Morandi. Paesaggi dello spirito, Marsilio, Catalogo della mostra, Palazzo Sarcinelli, aprile

1998

Gianfranco Zonca, Pierluigi Lavagnino, opere recenti, Catalogo della mostra, Zonca e Zonca Arte Moderna Contemporanea, Milano, febbraio

Ermanno Krumm, Le minacciose sfumature di Lavagnino, Corriere della Sera, 12 marzo

Sandro Parmiggiani, Anteprima, pittura italiana contemporanea, Catalogo della mostra, Palazzo Magnani, luglio

Marco Goldin, Da Fattori a Burri, Roberto Tassi e i pittori, Ottocento e Novecento in Italia, Electa, Milano, Palazzo Sarcinelli, settembre

1999

Marco Goldin, Elogio del pastello, Linea d’ombra Libri, febbraio

Sandro Parmiggiani, Camillo Pennati, Pierluigi Lavagnino, dipinti e opere su carta 1995-1998, Catalogo della mostra, Galleria Bambaia, Busto Arsizio, marzo

Arturo Carlo Quintavalle, Un romantico del ‘900, Panorama, 24 marzo

Flavio Arensi, Una luce che non si spegne, Sole delle Alpi, 10 aprile

Sandro Parmiggiani, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della Mostra, Palazzo Magnani, luglio

2000

Claudio Zambianchi, In ricordo di Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Galleria Centofiorini, Civitanova Marche Alta

Pier Luigi Senna, Pierluigi Lavagnino, Il Circolo n.ro 24, dicembre

2001

Sandro Parmiggiani, Pierluigi Lavagnino, Catalogo della mostra, Centro per l’Arte Contemporanea di Palazzo Rocca, Chiavari, aprile

Sandro Parmiggiani, Pierluigi Lavagnino nelle collezioni acquesi, Catalogo della mostra, Palazzo Robellini, Acqui Terme, luglio

2004

Gianluigi Rebesco, Pierluigi Lavagnino, Acquerelli, pastelli, tempere 1960-1998, Galleria Bambaia, Busto Arsizio, marzo

2005

Gianni Cavazzini, Pierluigi Lavagnino. Memoria della coscienza, Studio d’Arte del Lauro, Milano, ottobre

Alberto Pellegatta, Pierluigi Lavagnino, Gazzetta di Parma, 17 novembre

2006

Franco Ragazzi, L’olivo nell’arte – Paesaggi, simboli e visioni da Barabino a Morlotti , De Ferrari editore, Imperia, maggio

Damiano Tentoni, Francesco Pagliari, Pierluigi Lavagnino / Memoria  e materia, Centro Cultura comunale, Pizzighettone, ottobre

2007

Marco Goldin, Lavagnino. Opere scelte 1956-1958, Linea d’ombra, Piccolo Miglio in Castello, Brescia, gennaio

Franco Sborgi, Fernando Galardi, ARTISTI LIGURI nelle immagini di Fernando Galardi, De Ferrari editore, Genova

2014

Elena Pontiggia, Cristina Casero, Nati nel ’30, Milano e la generazione di Piero Manzoni, catalogo mostra, Palazzo della permanente, Milano, aprile

Marta Silenzi, La trama della pittura – Forgioli Lavagnino Savinio, Catalogo della mostra, Edizioni il Centofiorini, Civitanova Alta, giugno

2016

Marco Goldin, De Pictura. Dodici pittori in Italia, Catalogo della mostra, Unindustria Treviso – Linea d’ombra, Treviso, ottobre

Marco Goldin, Ode alla pittura, Catalogo della mostra, Linea d’ombra, Conegliano, novembre

Arturo Carlo Quintavalle, L’arte di vedere l’Africa senza andarci. Forgioli sposa materia e memoria, Corriere della Sera, 23 dicembre

Arturo Carlo Quintavalle, La lunga durata dell’Informale, Corriere della Sera, 17 luglio

 

2018

AA.VV., 100%Italia, Museo Ettore Fico, Torino

2019

Leo Lecci, Claudio Castellini,Pierluigi Lavagnino. Uno sguardo informale, Catalogo della mostra, De Ferrari Editore.

 

 

 

Galleria