Ratisbona (Germania) 1845 – Firenze 1923

Alfonso Hollaender pittore che ha operato in Liguria

Alfonso Hollaender studente presso l’Accademia di Berlino, esordiva nel 1868. Nel 1870 a causa della guerra franco-prussiana si rifugiò in Italia stabilendosi a Firenze, dove fu accolto con. favore nell’ambiente artistico e in particolare in quello dei pittori vicini a Silvestro  Lega e Telemaco Signorini.
Dal 1885 espose con assiduità a Firenze e sporadicamente a Milano (1887, La confessione; 1894, Il Crocifisso e un’altra Confessione; 1906, Emigranti di ritorno).
La sua pittura di paese, soprattutto boschi e marine, ma anche i temi di vita contemporanea, ambientati a Venezia, in Liguria o nei casolari della campagna toscana, incontrarono il favore del pubblico al pari degli interni di chiese e Signorini ne parlò con entusiasmo nei suoi resoconti critici.

Galleria