Ballen 1859 – Fredensborg 1941

Peder Mork Mønsted pittore che ha operato in Liguria

Peder Mork Mønsted studiò dapprima ad Aarthus, una delle più antiche città della Danimarca, poi all’Accademia di Copenaghen tra il 1875 e il 1879 dove risentì dell’influenza del suo insegnante Andries Fritz (1828-1906), pittore di corte del principe Ferdinando di Aarthus, pittore che prediligeva ritratti e paesaggi e di Julius Exner (1825-1910).
Qui venne influenzato anche dai lavori di Christen Kobke (1810-1848) e di Pieter Christian Skorgaard (1817-1875), quest’ultimo tipico pittore nazionalista romantico, che colpì non poco Monsted per la predilezione riguardo i panorami danesi e le foreste di faggio.
Va rilevato che lo stile di Mønsted si sviluppò ulteriormente nello studio di Peder Severin Krøyer (1851-1909) e per un breve periodo con William Adolphe Bouguereau (1825 -1905), forse il più conosciuto di tutti per le sue figure classicheggianti.
Peder Mork Mønsted, pur stabilitosi a Copenaghen, viaggiò molto in Italia, Svizzera e Francia, Grecia, ma in generale in tutta l’Europa, recandosi anche in Nord Africa e nel Medio Oriente.
Nei primi anni del ventesimo secolo Peder Mork Mønsted ritornò in Svizzera, nel sud della Francia ed in Italia, soggiornando a Tivoli, Capri e tra Mentone, Sanremo e Bordighera (1902, 1906), luoghi che erano la fonte principale di ispirazione per molti artisti scandinavi del diciannovesimo secolo.

Bordighera

Tra il 1920 e il 1930 egli ritornò nel paesi del Mediterraneo, Ravello e Taormina (1926), Venezia (1928), Campagna romana e i Laghi italiani.
I suoi dipinti furono esposti a Charlottenborg, a Parigi e a Monaco di Baviera.
Mønsted e’ conosciuto per i suoi paesaggi coperti di neve, le sue foreste, i suoi paesaggi lacustri e campestri, le marine ed i ritratti e per la notevole abilità tecnica nel rappresentare l’acqua, con una resa quasi fotografica.
La sua è una prospettiva romantica, poetica per natura; notevole il suo occhio per il dettaglio ed il colore.
Come tutti gli artisti scandinavi egli rappresenta la luce con perfezione incredibile.

Cap Martin

Galleria