Sankt Polten (Austria) 1883 – Genova 1966

Camillo Marchi pittore ligure

Camillo Marchi studiò all’Accademia di Belle Arti di Venezia con Guglielmo Ciardi e all’Accademia Superiore di Pittura e Scultura di Monaco di Baviera.
A Genova ha insegnato al liceo artistico Barabino dal 1927 al 1939.
Ha esposto alla Secessione di Vienna, 1905, alle Promotrici di Genova (1925) e di Torino (1935), e ha partecipato a tutte le esposizioni sindacali, provinciali e regionali della Liguria dal 1928.
Tra le personali si ricordano: Galleria San Matteo, Genova, 1932; Galleria San Giorgio, Genova, 1934; Galleria Rotta, Genova,l935,1937; Galleria Ranzini, Genova, 1937-39; Galleria Genova, Genova, 1952;
Galleria del Cairola, Milano, 1952; Galleria del Cavallino, Venezia, 1953.
Camillo Marchi è’ stato autore di paesaggi e di marine realizzati con una visione rapida e fresca della natura, e di figure umane tratteggiate perseguendo il fine della caratterizzazione sensibile della personalità (figure
umane in limpidi paesaggi marini e alpini); ha dipinto anche numerosi pannelli e creato arazzi per transatlantici (Conte Grande, Giulio Cesare, Andrea Doria); inoltre ha decorato edifici civili e religiosi.

Galleria