VIAZZI CESARE

viazzi-cesare.jpg

Alessandria 1857 – Predosa (AL) 1943 

Viazzi Cesare pittore ligure

Iniziò gli studi d’arte all’Accademia Albertina di Torino nel 1878. Si perfezionò a Roma e poi a Genova, dove giunse nel 1893. Qui insegnò all’Accademia Ligustica di Belle Arti e svolse la maggior parte della propria attività. Fu maestro di Dodero, Gaudenzi, Motta e di numerosi altri pittori liguri. Eseguì paesaggi, marine, ritratti e scene allegoriche di notevole forza evocativa. Esordì alla Promotrice di Torino nel 1881 con l’opera “Trielinium”, partecipando poi alle edizioni del 1883, 1887, 1888, 1889, 1890, 1891. Espose a Roma nel 1883 (con l’opera “Il Beccaio”), a Venezia nel 1887 e a Bologna nel 1888. Le sue prime apparizioni alla Promotrice di Genova risalgono al 1884. Fece parte della “Famiglia Artistica Genovese” e frequentò il gruppo del Caffè del Teatro Carlo Felice. Esercitò anche, con grande maestria, la pittura murale (Palazzo Raggio, Villa Bixio, Villa Wilde). Raggiunse alti livelli qualitativi nell’esecuzione di opere raffiguranti scene mitologiche, fantastiche e nudi femminili (ai quali dedicò lunghi studi e ricerche). Nel 1888 fu nominato Accademico di merito alla Ligustica, classe pittura. Nei primi anni del secolo si orientò verso una pittura non lontana dal Simbolismo liberty. Sue opere presso la Galleria d’Arte Moderna di Genova Nervi, il Duomo d’Imperia (affreschi), la Villa Wilde (corso Firenze), la Villa Bixio (Albaro).

    

        

 

 

 

 

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa