tremator.JPG

 

 

 

Torremaggiore (FG) 1895 – Oceano Atlantico 1940

 

 

 

Tremator Severino pittore ligure

 

 

 

Inizia i suoi studi presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli con i pittori Dalbono e Barbato per poi diventare assistente di bottega dello scultore Vincenzo Gemito. Fu abile pastellista.
Dopo il periodo bellico della Grande Guerra, alla quale partecipò, fu ferito e fatto prigioniero, liberato si stabilì a Genova città nella quale trovò lavoro come illustratore presso l’importante rivista genovese “Superba”.Ricordiamo anche altri impegni come illustratore per testate estere: The Bystander, The Tatle e Illustrierte Familie.
Per quanto riguarda la sua attività espositiva si ricordano molte mostre in varie città italiane e all’estero, tra le quali: nel 1919 a Roma all’Esposizione Nazionale Combattenti, a Venezia nel 1928 all’Esposizione dei Rifiutati, a Monza presso la Villa Reale; in Europa a Londra e Edimburgo.A Genova partecipò assiduamente alle Mostre della Società Promotrice di Belle Arti Alere Flamman.
E’ documentata una sua permanenza a Londra fino all’inizio della Seconda Guerra Mondiale, resosi irreperibile alla chiamata alle armi, fuggi, ma catturato , trovo tragicamente la morte per l’affondamento della nave che lo stava trasportando nel campo di prigionia in Canada.
Sue opere sono conservate presso l’Associazione Nazionale Alpini di Genova; a Biella nel Museo Risorgimentale e nella Quadreria del Comune di Torremaggiore, sua città natale.