RAVERA ONETO CECILIA

 

ravera oneto

Camogli (GE) 1918 – Genova 2002 

Ravera Oneto Cecilia pittrice ligure

Gli interessi artistici della Ravera Oneto nascono sin da bambina quando la madre la manda a lezioni di pittura. Nel 1933 si iscrive a Genova al Liceo Artistico Nicolò Barbino e si diploma al Liceo dell’Accademia Albertina. Si iscrive poi al Politecnico di Torino ma interrompe gli studi a causa della guerra e viene assunta dall’Ansaldo come disegnatrice. Nel 1947 si trasferisce a Ruta di Camogli dove avvia la sua carriera di pittrice. Nel 1953 espone per la prima volta un suo lavoro alla mostra organizzata dalla Società di Belle Arti nel palazzo dell’Accademia. Il tema del paesaggio ligure sarà una costante della sua produzione artistica con ricerche di semplificazioni formali e geometrizzazioni.
Nella seconda metà degli anni ’50 i suoi soggetti si allargano alla sfera familiare e la tecnica rammenta quella dei fauves. Negli anni ’60 – ’70 cambia gradualmente le tematiche dei suoi dipinti passando dalla natura del monte di Portofino all’osservazione dell’ambiente industriale sia interno che esterno.
Verso la fine degli anni ’60 la pittrice affronta un nuovo tema, quello dell’ambiente ospedaliero, ispiratole dalla professione medica del marito: è una pittura emozionale resa con colori freddi e smalti. Nel 1968 dopo la morte del marito ritorna al paesaggio, la natura ligure viene rappresentata con una pennellata materica e corposa.
Dal 1953 ha esposto in tutte le più significative manifestazioni d’arte, nazionali ed internazionali.

     

     

     

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa