SCANZI GIOVANNI 1-PITTORILIGURI.INFO

 

 

 

 

Genova 1840 – 1915

 

 

 

Scanzi Giovanni scultore ligure

 

 

 

Studiò all’Accademia Ligustica e fu allievo di Santo Varni del quale raccolse l’eredità di cultura e di prestigio, anche per quanto riguarda il ruolo di docente presso l’Accademia dal 1897 al 1892.
Nel 1863. grazie alla vincita di una pensione, poté recarsi a studiare a Roma.
Tornalo a Genova, espose più volte alla Promotrice (1867. 1880, 1884) della cui commissione di ammissione fece parte dal 1877 al 1896.
Svolse un’intensa attività, lavorando per committenti italiani ed esteri. prevalentemente ma non soltanto, come scultore di monumenti funerari.
Fu autore anche di una cospicua statuaria devozionale e di molti ritratti a carattere verista.
Influenzato dalla lezione di Vincenzo Vela.
Si distaccò dalla ripetuta analisi del dettaglio così come veniva proposto dal “realismo borghese” per una maggiore interpretazione psicologica ed emozionale dei personaggi, ottenendo nelle opere meglio riuscite, una piena adesione al realismo, lontana da contaminazioni di genere.