Bernazzoli Dario- pittoriliguri.info

 

 

Genova 1908 – 1999

 

 

 

Bernazzoli Dario grafico e pittore ligure

 

 

 

Nel 1924 entra come apprendista grafico alla Industria Litografica Barabino & Graeve (già Adolfo Barabino).
 Nel 1928 il suo maestro, Mario Bertoglio, un torinese, lascia l’azienda, apre un suo studio di grafica pubblicitaria a Genova, in via Ettore Vernazza e lo invita a seguirlo.
Negli anni dal 1939 al 1941 è a Milano: ha studio in piazza San Babila e frequenta una trattoria di artisti in via della Spiga, dove ha modo di familiarizzare con il gruppo Corrente: Domenico Cantatore, Ottone Rosai, Francesco Messina, Bruno Cassinari, Remo Brindisi.
Nel 1946 vince il concorso per il manifesto della Costituente e, nel 1947, il manifesto Croisière de Noel per la Fratelli Cosulich.
Durante gli anni Settanta coltiva costantemente la passione per la pittura: nei suoi dipinti, dal minuzioso sapiente ricamo compositivo, amorevolmente ispirato nei temi alla terra ligure, traspare una toccante dolcezza di sentimenti e di colori. In ogni sua opera fa capolino una lumachina, che, come lo stesso illustra in un intervista: “E un’immagine legata al ricordo della mia infanzia: allo stupore di un bimbetto incuriosito, nel giardino della nonna, dall’incedere, appunto, di una lumachina.
La prima, pittoricamente, la posi ai margini di un bosco: dava vita alla composizione. Poi la ripresi in altri soggetti. Ora me la chiedono sempre”.