PIOLA PAOLO GEROLAMO

 

Paolo Gerolamo Piola

Genova 1666 – 1724

 

Nasce a Genova il 30 settembre 1666 da Domenico Piola; studia sotto la guida del padre col quale tra il 1684-5 si reca a Milano, Bologna, Piacenza.
In quest’ultima città esegue in Casa Badini «un sottinsù» (non identificato); nel 1688 ritor­na a Genova ed affresca i peducci della cupola della Chiesa di San Pietro in Banchi; del 1689 è l’affresco della Loggia delle Rovine con Storie di Diana in Palazzo Brignole (Rosso).

Nel 1690 è a Roma protetto dal marchese N. Maria Pallavicini.
G. Adamo Liechtenstein nello stesso anno gli ordina un quadro istoriato; nel 1694 va col marchese Pallavicni a Loreto e Forlì dove incontra il Cignani. Ritorna quindi a Roma, ma richiamato dal padre rientra nello stesso anno a Genova dove lavora a una lunga serie di opere, sopratutto ad affresco.
Nel 1722 Giacomo Filippo Durazzo gli, commette gli affreschi di due Stanze del suo palazzo di via Balbi (Giano presenta a Giove le chiavi del tempio; Giove attorniato dalle belle arti invia Mercurio sulla terra).
Le notizie sono desunte per la massima parte dalla Vite di  R. Soprani-C.G. Ratti, 1769.
Sulla personalità di P.G.Piola si è recentemente diretto l’interesse della critica, dopo l’assenza assoluta dell’artista dal panorama pittura genovese del ‘600 e ‘700. Eppure in questo ambito il suo ruolo come tramite di un gusto che incide sul passaggio tra Sei e Settecento non è da trascurarsi, soprattutto tenendo presente il trait-d’union tra Roma e Genova che, per un certo momento, passò anche attraverso la sua esperienza.
Altri disegni, man mano individuati, sono stati utili assieme ad alcuni cicli ad affresco non noti e ad altre opere non sufficientemente considerate a ricostruire un profilo dell’artista e a definirne, sia pure solo ancora in parte, un ruolo nell’ambito della cultura genovese.

Opere: Vocazione di  San Pietro, San Terenzo al Mare (La Spezia), Parrocchiale; affreschi con la Gloria di San Benedetto, Profeti e Sibille, Genova, Chiesa di Santa Marta; affreschi con il Battesimo di Sant’Agostino, Genova, cappella di Sant’Agostino, Chiesa della Consolazione; Divinità nell’Olimpo, affresco, Genova, Palazzo Serra; Incoronazione di un guerriero, affresco, Genova-Borzoli, Villa Carola.

Nel clima vicino a Paolo Gerolamo Piola, e più precisamente in un nodo di cultura che si articola tra Maratta e Cortona si muovono artisti come: Gio Raffaele Badaracco, Francesco Bruno, Domenico Bocciardo e Gio Stefano Robatto.

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa