NOVARESIO GIOVANNI

NOVARESIO GIOVANNI

Napoli 1919 – Godiasco (PV) 1997

Novaresio Giovanni pittore ligure

Si trasferisce nel 1934 a Genova, dove frequenta l’Accademia Ligustica di Belle Arti. Partecipa attivamente alla Resistenza e nel 1945 fonda, insieme allo scultore Sandro Cherchi, la galleria Genova e L’Isola, punto di riferimento, nel dopoguerra, per gli artisti di avanguardia del capoluogo ligure.

Dal 1954 soggiorna ripetutamente in Somalia, che diviene la sua seconda patria (tanto da essere soprannominato “Giovanni l’Africano”) e gli ispira le opere che più contraddistinguono la sua produzione.

Nel 1961 rientra stabilmente in Italia e la sua pittura si indirizza verso l’astrattismo.

Dal 1939 al 1997, anno della sua scomparsa, espone in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

Nel 2013 la mostra “Old & New A  Zimbabwean Italian Tale” presso il Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico “Luigi Pigorini” di Roma ha portato per la prima volta in Italia i disegni con i quali Novaresio ha documentato la costruzione della diga di Kariba, esposti nel 1960 a Salisbury (Rhodesia del Sud).

 

 

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa