gallo.jpg

 

 

 

 

Cairo Montenotte (SV) 1875 – 1960 

 

 

 

Gallo Carlo Leone pittore ligure

 

 

 

GALLO CARLO LEONE — PERIZIA E STIMA GRATUITA

 

 

 

 

 

Ancora giovanissimo frequentò a Savona lo studio del pittore Lazzaro de Maestri, il quale lo aiutò ad entrare all’Accademia Albertina di Torino dove ebbe come insegnanti Giacomo Grosso e Pier Celestino Gilardi.
Era stato un allievo coscienzioso, diligente, puntuale.
Sulla linea di ciò che aveva imparato aveva eseguito per alcuni anni una serie di opere che avevano riscosso consensi in mostre e rassegne a Torino, Genova, Milano e Firenze. 
Ma la provincia lo isolava, non gli consentiva di stare al passo col gusto ed è in questa situazione che nasce l’artista scevro da ogni residuo accademico in diretto rapporto con gli uomini e con il paesaggio della sua terra, tra Liguria e Piemonte.
Tra le esposizioni più importanti si ricordano quelle alla Quadriennale di Torino del 1898 e alla Biennale di Milano a Brera nel 1905.
Su commissione eseguì molti ritratti per famiglie italiane residenti nel Sud America.
I suoi generi pittorici preferiti sono figure d’uomini, giocatori di carte, pensionati, contadini e operai, il tutto pervaso da un sentimento di povertà e di rassegnazione, di una solitudine che tuttavia li fa diversi.
La pittura di Leonin, come lo chiamavano a Cairo familiarmente, ci respira ancora nelle sue tele, ci parla ancora dell’immagine dei suoi uomini, compagni di vita difficile della sua quotidiana esistenza  del suo tanto amato paesaggio.