1-castrovillari-1.JPG

 

 

 

Firenze 1886 – Genova Sampierdarena 1919

 

 

 

Castrovillari Arnaldo pittore ligure

 

 

 

 

Nato a Firenze, si trasferisce giovanissimo a Sampierdarena, data la profonda amicizia col pittore ligure Dante Conte, da lui conosciuto nella città toscana, da quest’ultimo frequentataper motivi di studio.
Nel periodo iniziale Castrovillari, per sopperire ad esigenze economiche, si dedica all’esecuzione di copie da antichi maestri.
Artista originale, dotato di profonda cultura, afferma ben presto la propria personalità.
In compagnia del Conte eseguì numerose opere sulle colline sampierdarenesi, lavorando in Via del Prato e a Promontorio.
Assai limitata la sua produzione caratterizzata da un colore ricco e da pennellate larghe e materiche.
La maggior parte delle sue opere andò distrutta in un incendio (una retrospettiva allestita molti anni fa e con mezzi di fortuna).
Restano ritratti ad olio e disegni.
Suoi soggetti preferiti i personaggi popolari sampierdarenesi da lui interpretati realisticamente e studiati sotto l’aspetto psicologico, introspettivo, con un uso sapientedel colore.
Risale agli inizi degli anni settanta l’ultimo ritrovamento di un nucleo di sue opere: un gruppo diacquarelli e disegni.
Castrovillari morì tragicamente all’età di trentatre anni,
seguendo il destino del suo caro amico e compagno d’arte Dante Conte.
Sue opere in importanti collezioni private

.