BILINSKY ROMAN

bilinsky.jpg

Leopoli (Ucraina) 1897 – Bordighera (IM)1981 

Bilinsky Roman pittore ligure

Proveniente da antica famiglia di nobile stirpe, a 12 anni inizia a mostrare interesse per la pittura ed il disegno, si diletta anche in scultura e realizza monumento per piccoli cimiteri rurali. Il suo precoce talento venne coltivato in fa,miglia dai genitori che lo iscrivono all’Accademia di Belle Arti di Leopoli. Successivamente passa a quella di Cracovia. Nel 1917 in seguita all’assasinio del padre si trasferisce a Kiev dove frequenta i corsi del professo Rod Wadoski; in questo periodo lascia tracce della sua attività a Kiev attraverso la realizzazione di alcuni affreschi per la cattedrale di santa Sofia. A seguito della rivoluzione russa, abbandona precipitosamente Kiev e s giunge in Turchia, giunto a Costantinopoli si afferma in breve tempo come ritrattista del corpo diplomatico e viene invitato dal presidente della Repubblica Mustafà Kemal Ataturc nella ricostruzione dei musei d’arte mussulmana.
Nel 1936 si trasferisce in Jugoslavia e dopo alcuni anni d permanenza in Svizzera approda in Italia, stabilendosi prima a Camogli  e poi dal 1949 definitivamente a Bodighera.
Molte sono le sue attività espositive a Torino nel 1952 presso la Galleria Fogliato nel ’53 a Genova presso la Galleria Rotta, altre personali a Biella, Bergamo, Viareggio, Lucca, la Spezia, Bari.
Nel 1962 – 63 espone a Parigi e nel 1967 a Ginevra. Sue opere risultano in importanti raccolte pubbliche e private in Italia e all’estero.

 

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa