BEVILACQUA GIOVANNI

beviliacqua.JPG 

Isola della Scala (VR) 1871 – Genova 1968 

Bevilacqua Giovanni pittore ligure

Beviliacqua si formò alle Accademie di Verona sotto la guida di Napoleone Nani ed in seguito a quella di Firenze frequentando la scuola di nudo e il corso libero di pittura sotto la direzione di Giovanni Fattori.
Frequentò anche gli studi dei celebri pittori: Mosè Bianchi, Giovanni Fattori e Cesare Maccari e proprio presso quest’ultimo si perfezionò nella grande pittura murale.
Raggiunse alti livelli nella tecnica dell’affresco dei quali rimangono testimonianza nei palazzi, ville e chiese di tutt’Italia.Nel 1911 si trasferì a Genova che divenne la sua città di adozione.
Fu anche autore di un trattato concernente la tecnica della pittura “a fresco”, che illustra i pregi di questa forma d’arte, trattando anche del muro e dell’intonaco.Per le molteplici realizzazioni nel campo della pittura murale e di cavalletto venne nominato nel 1920 Accademico della Ligustica classe dei pittori.
Fu membro dell’Accademia di Arti, Lettere, Scienze e Cultura dei “Cinquecento” di Roma.
Partecipa nel 1923 e 1925 all’Esposizione di Belle Arti di Genova.
Nella sua produzione artistica prevalgono i soggetti religiosi e specialmente biblici, mentre più rari sono i paesaggi.
Nel 1962 ha realizzato a Genova, una mostra di scene tratte dall’Antico e Nuovo Testamento.
Sue opere sono conservate presso il Castello Sforzesco (Milano), la Galleria d’Arte Moderna di Genova, il Cimitero Monumentale di Staglieno (Genova).

 

info icona

Informazioni gratuite

Richiedi informazioni su pittori ed opere dell '800 e '900 ligure.

icona valutazioni

Autenticazioni

Richiedici una Autentica del dipinto

Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector
eiro icona

Vendite

La nostra esperienza per una vendita sicura e vantaggiosa